Urbino, quelle scritte oscene nella rampa elicoidale di Francesco di Giorgio Martini

Muri imbrattati nella rampa elicoidale di Francesco di Giorgio Martini
di FEDERICO SOZIO

URBINO – La rampa elicoidale di Francesco di Giorgio Martini vittima di continui atti di vandalismo. Realizzata dall’architetto senese per collegare il Palazzo del Duca Federico al Mercatale, all’interno di una delle nicchie, un “angolo cieco” privo di telecamere di sorveglianza, nel tempo si sono accumulate cicche di sigarette e rifiuti di ogni tipo tra muri imbrattati dove chi si ferma, spesso, non ha cura di lasciare pulito. Alcuni cittadini hanno segnalato la situazione al sindaco e ai candidati Londei e Rosati, sui gruppi Facebook “L’Urbino che non voglio” e “Sei di Urbino se…”.

Nel 2008 Urbino Servizi aveva fatto installare nella rampa un impianto di telecamere e nel 2013 era stata chiusa per installare 18 telecamere proprio a causa di alcune lamentele arrivate da turisti e cittadini perché qui alcune coppie si appartavano per consumare rapporti sessuali. La rampa è l’unico collegamento al coperto per raggiungere la parte alta di Urbino, oltre all’ascensore a pagamento.

Mario Rosati, candidato sindaco per la coalizione di centro sinistra Pd, Cut e Urbino al centro, ha spiegato su Facebook: “Questa è sicuramente una cosa su cui vogliamo lavorare, sistemare la rampa che è in una situazione di puro degrado. Il punto di partenza sarà proprio quella di valorizzarla, visto che è l’ingresso per molti nella città. Non ignorarla e lasciarla a se stessa come è stato fatto fino adesso”.

Sulla questione è intervenuto su Facebook anche Giorgio Londei, candidato sindaco sostenuto dalle liste civiche Prospettiva Urbino, Nel bene comune, Uniti per Urbino e Moderati per Urbino, ha dichiarato: “La rampa di Francesco di Giorgio Martini, restaurata da Giancarlo De Carlo, deve tornare ad essere la bella cartolina di presentazione della città. Noi proponiamo l’abolizione del biglietto a pagamento per l’ascensore, sorveglianza e pulizia”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi