Urbino: processo per estorsione a Vallefuoco rinviato. Gli avvocati aderiscono allo sciopero generale

Tribunale di Urbino

URBINO, 8 MAG. – È stato rinviato al 6 novembre alle 11 il processo a Francesco Vallefuoco, imputato per tentata estorsione a Urbino verso l’imprenditore Diego Cecchini. già condannato in via definitiva per reati con aggravante mafiosa, in Romagna, connessi alla sua attività di recupero crediti. Con lui è accusato del reato in concorso e aggravato Gennaro D’Amore, anche lui coinvolto nelle medesime indagini. Gli altri imputati sono: Lucia Esposito, Salvatore Lionetti, Vincenzo Salomone, Carlo Marini, Giovanni Abete, Pasquale Perrone e Giuseppe Vallefuoco.

L’udienza è stata rinviata per astensione degli avvocati, che hanno aderito allo sciopero generale indetto dall’Unione delle camere penali dall’8 al 10 maggio, contro “riforme giustizialiste e populiste”.

(m.p.p.)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi