Raffaello: V centenario, la mostra alle Scuderie del Quirinale è ora visitabile da casa 

di ALICE POSSIDENTE
URBINO – La mostra dedicata a Raffaello, allestita alle Scuderie del Quirinale a Roma nel cinquecentesimo anniversario della sua morte, riapre i battenti, dopo essere stata chiusa a pochi giorni dall’inaugurazione per le disposizioni ministeriali anti – Coronavirus. La fa, però, in maniera virtuale.

Video-racconti, approfondimenti e incursioni nel backstage, diffusi attraverso i canali social ufficiali delle Scuderie del Quirinale, utilizzando l’hashtag #RaffaelloOltreLaMostra, permettono ai visitatori ‘della rete’ d’ammirare alcuni tra i capolavori più belli del pittore urbinate e, attraverso le voci di curatori ed organizzatori, scoprirne i segreti e le curiosità.

Tra i vari esperti, nelle video clip pubblicate, Silvia Ginzburg racconta della giovinezza di Raffaello, Antonio Natali narra del periodo fiorentino del pittore, Alessandro Zuccari approfondisce la sua attività a Roma.

LEGGI ANCHE – Marzia Faietti, curatrice della mostra Raffaello alle Scuderie del Quirinale: “Amo tutto di lui”

Attraverso l’hashtag #RaffaelloInMostra invece è possibile effettuare ‘passeggiate’ all’interno delle sale delle Scuderie, soffermandosi sui dettagli e scoprendo curiosità delle opere e il racconto dell’allestimento.

La più grande esposizione mai realizzata sul ‘divin pittore’ era stata inaugurata il 5 marzo e sarebbe dovuta continuare fino al 2 giugno. Raccoglie 204 opere provenienti dalle più importanti collezioni internazionali, di cui 120 realizzate da Raffaello.

La mostra delle Scuderie era stata preceduta dall’esposizione “Raffaello e gli amici di Urbino” allestita dal 3 ottobre 2019 al 19 gennaio 2020 nelle sale del Palazzo Ducale di Urbino.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi