Agricoltura, Carloni: biodistretto esalta eccellenza alimentare marchigiana

L’unione degli agricoltori marchigiani nel biodistretto è, secondo il vicepresidente della Regione Marche Mirco Carloni, “il primo passo per il riconoscimento del brand Marche nel mondo come primo produttore biologico italiano”.

Il vice-presidente lo dice in un ‘intervista al Ducato. Il biodistretto – spiega – si inserisce nella filosofia nella legge nazionale sui distretti del cibo e nei principi generali europei del ‘Farm to Fork’ (dall’azienda agricola al piatto).

Il consumo bio nelle Marche supera del 3% la media nazionale: ci sono più di 4000 aziende sul territorio regionale che producono prodotti alimentari biologici, ma la denominazione dei prodotti a livello internazionale prevede che solo gli Stati siano citati.

emm/gp

About the Author

Enrico Mascilli Migliorini
Irpino innamorato di Napoli e del mare, parlo solo e volentieri di musica: Leonard Cohen, Tom Waits, David Bowie e, scontato, i Beatles. Nasco nel 1994 e mi laureo in Storia con una tesi sulla censura e il primo catalogo dei libri proibiti nella triennale a Firenze. Nella tesi di laurea magistrale a Bologna ho deciso di studiare il popolo rom, detto zingaro, diventato parte integrante della mia vita soprattutto grazie al progetto CNR-UE Municipality 4 Roma..

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi