Turismo: ingressi ridotti ai Palazzi Ducali di Urbino e Gubbio

A destra il palazzo Ducale di Urbino, a destra quello di Gubbio

URBINO, 28 GIU- Dal primo luglio, chi visita il Palazzo Ducale di Urbino o quello di Gubbio, potrà visitare l’altro a prezzo scontato, entro una settimana. Sarà sufficiente mostrare il primo biglietto al secondo ingresso.

Questa è la prima iniziativa promossa dalla Galleria Nazionale delle Marche in vista dei festeggiamenti per i seicento anni dalla nascita di Federico da Montefeltro, che vedrà nel 2022 una serie di eventi dispiegarsi sul territorio ducale.

Anche se Federico stabilì a Urbino la sua residenza, non bisogna dimenticare che Gubbio era la seconda città del Ducato. Lì vicino nacque Federico e lì c’era il Palazzo Ducale con lo studiolo del padre Guidantonio, molto caro al duca ritratto da Piero della Francesca.

Secondo il professore Tommaso Di Carpegna Falconieri – docente di storia medievale all’Uniurb e coordinatore del comitato per l’anno federiciano- le due città sono “quasi speculari”. Altre iniziative segneranno il percorso verso il compleanno del duca, il 7 giugno.

Si chiameranno Giornate federiciane, si legge nel comunicato stampa della Galleria Nazionale delle Marche, e vedranno la Regione Marche e Regione Umbria collaborare come fossero di nuovo un solo territorio dopo più di cinque secoli.

emm

About the Author

Enrico Mascilli Migliorini
Irpino innamorato di Napoli e del mare, parlo solo e volentieri di musica: Leonard Cohen, Tom Waits, David Bowie e, scontato, i Beatles. Nasco nel 1994 e mi laureo in Storia con una tesi sulla censura e il primo catalogo dei libri proibiti nella triennale a Firenze. Nella tesi di laurea magistrale a Bologna ho deciso di studiare il popolo rom, detto zingaro, diventato parte integrante della mia vita soprattutto grazie al progetto CNR-UE Municipality 4 Roma..

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi