Urbino teatro urbano: tutto esaurito per il Don Chisciotte

URBINO, 4 LUG. – “Nessun limite eccetto il cielo”: la frase del Don Chisciotte si adatta a questa quarta edizione del festival Urbino Teatro Urbano, che – dopo Sogno di una notte di mezza estate – fa di nuovo il tutto esaurito con il secondo spettacolo.

Il Don Chisciotte della compagnia Stivalaccio Teatro è uno spettacolo che inganna. Il soggetto originale di Marco Zoppello e i testi di Carlo Boso e Zoppello, infatti, non raccontano del cavaliere dalla triste figura e del suo scudiero Sancho Panza. È invece la storia di Giulio Pasquati, padovano, in arte Pantalone, e di Girolamo Salimbeni, fiorentino, in arte Piombino, commedianti realmente esistiti nel XVII secolo, e di come il loro pubblico li salvó dall’impiccagione.

Le disavventure nella Mancha diventano il pretesto per creare un divertente dialogo tra attori e pubblico sull’amore o sul cibo e la fame. Il pubblico entra nello spettacolo battendo i piedi, regalando minuti di vita ai condannati applaudendo e anche belando. Si esibisce anche il magnifico rettore Giorgio Calcagnini, invitato dal palco a imitare un montone in solitaria.

Così è il pubblico a scrivere il finale, in cui “Chisciotte salva col martello del Cantagiro 1963 Dulcinea al museo egizio di Torino dalle grinfie di Pippo Baudo” .

emm-gp

About the Author

Enrico Mascilli Migliorini
Irpino innamorato di Napoli e del mare, parlo solo e volentieri di musica: Leonard Cohen, Tom Waits, David Bowie e, scontato, i Beatles. Nasco nel 1994 e mi laureo in Storia con una tesi sulla censura e il primo catalogo dei libri proibiti nella triennale a Firenze. Nella tesi di laurea magistrale a Bologna ho deciso di studiare il popolo rom, detto zingaro, diventato parte integrante della mia vita soprattutto grazie al progetto CNR-UE Municipality 4 Roma..

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi