Dante Online: artisti da tutto il mondo raccontano la loro Divina Commedia

José Herrera: Dante, Virgilio e Beatrice
di EMILIA LEBAN

URBINO, 6 LUG – L’Associazione UrbinoInAcquerello celebra i 700 anni dalla morte di Dante con un evento online di portata internazionale. “Together Online, Dante 2021 è un progetto che ci aiuta a rafforzare i rapporti con artisti internazionali, accomunati dall’interesse per Dante e per la cultura italiana – dice Soha Khalil, organizzatrice dell’evento –. Ci divertiamo tutti e si crea una sfida bellissima”. In totale libertà di tecniche pittoriche, artisti di tutto il mondo si sono già cimentati nell’illustrare la loro visione della Divina Commedia e continuano a farlo. Finora sona una cinquantina gli artisti coinvolti.

Qualcuno, come José Herrera, ha preferito una prospettiva tradizionale. “Ho studiato la Divina Commedia a scuola ed è stata di grande ispirazione per i miei primi lavori – racconta l’artista messicano raggiunto dal Ducato via whatsapp –. In particolare, per il mio dipinto mi sono lasciato trasportare dalle atmosfere dell’Inferno e dai personaggi principali della Commedia: Dante, Virgilio e Beatrice”.

Qualcun altro, invece, ha deciso una presentazione insolita. “L’Inferno è di solito rappresentato con colori cupi, spenti. Io ho fatto l’opposto, ho usato la luce e il colore – risponde al telefono al Ducato Brenda Tenk, dalle Filippine,  – Ottimismo è il titolo della mia opera. La Divina Commedia è una storia di redenzione: ogni uomo, come Dante, ha l’occasione per diventare una persona migliore e imparare dai propri errori”.

“Mi sono ispirata ai versi per me si va nella città dolente, per me si va ne l’etterno dolore, per me si va tra la perduta gente e lasciate ogni speranza o voi ch’intrate – racconta Maria Luisa Montanari, artista italiana -. Ho descritto le porte dell’Inferno come uno stretto passaggio sormontato da una maschera di dolore. Quel dolore che consuma corpo e anima”.

Dal primo luglio gli artisti hanno iniziato a pubblicare sul canale Youtube di UrbinoInAcquerello i video in cui spiegano il significato dei loro lavori e illustrano, anche attraverso dimostrazioni pratiche, il processo tecnico-creativo che hanno seguito per realizzarli. Da virtuale l’evento diventerà reale quando nel 2022 gli artisti, o almeno alcuni di essi, verranno a Urbino con le loro opere, per promuovere la pubblicazione di un catalogo con tutti gli elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi