Uniurb: Scienze dell’Educazione di nuovo quarta in Italia per qualità della didattica

Università di Urbino

URBINO, 16 SET – Quarto in Italia per il secondo anno consecutivo. Il corso di studi in Scienze dell’Educazione dell’Università di Urbino si riconferma ai primi posti nella classifica per la qualità della didattica, a fronte di 32 concorrenti da tutta Italia. A renderlo noto è un’analisi del Censis pubblicata lo scorso luglio.

Alla facoltà della ‘Carlo Bo’ sono stati assegnati 101,5 punti, segnando un buon balzo in avanti rispetto ai 96 punti dell’anno precedente. Si colloca così a pochi passi dai corsi analoghi di altri atenei molto più grandi, come quello di Bologna, con 104 punti, e come il capofila, quello dell’Università di Perugia, che ha ottenuto 107 punti questo anno.

“Si tratta di una conferma importante, che ribadisce il valore del lavoro dei docenti e del personale di segreteria” commenta il professor Stefano Azzarà, coordinatore del Corso, in un comunicato stampa. “Un risultato, oltretutto, che è stato anticipato dall’ulteriore crescita delle immatricolazioni dell’anno accademico 2020-2021″. Lo scorso anno le iscrizioni sono state oltre 350, che vanno ad aggiungersi alle oltre 300 del 2019-2020.

La  classifica ha premiato un’organizzazione virtuosa che si riscontra anche nei dati occupazionali. “Oltre il 70% di laureati e laureate trovano lavoro ad un anno dal conseguimento del titolo” spiega Azzarà. “Abbiamo impostato un’offerta formativa costruita sulle esigenze degli studenti, sulla fluidità del loro percorso accademico e sull’avvicinamento con gli sbocchi professionali”.

“Il corso è pronto, come tutta l’Università di Urbino, ad assicurare un rientro in presenza e in piena sicurezza” conclude Azzarà. “Con queste credenziali, diamo il benvenuto ai nuovi studenti e alle nuove studentesse, garantendo un impegno sempre maggiore per migliorare i risultati raggiunti”. Conclusi gli open day di luglio ed agosto, lunedì 4 ottobre, alle ore 11, ci sarà la presentazione della facoltà alle matricole, presso Palazzo Albani. Sarà possibile seguire l’evento anche in diretta streaming.

cr

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi