Raffaello tifa Lakers. La mostra NBArt continua all’Art Café: “Sogniamo l’America”

di ENRICO MASCILLI MIGLIORINI

URBINO – Dopo due mesi al Collegio Raffaello, la mostra NBArt si trasferisce, in formato ridotto, all’Art Cafè di Via Valerio, dove verranno esposte quattro delle venti opere che compongono l’esposizione che unisce i capolavori dell’arte mondiale al basket. L’esperimento, ideato dagli urbinati Flavio Sirotti, tour operator, e Gio Ross, artista e professore, è anche un tentativo di strappare un biglietto per l’America.

“La mostra ha toccato anche i 120 visitatori al giorno nel periodo di Natale, in tutto abbiamo avuto tra le 3 e le 4mila presenza, non ce lo aspettavamo”, commenta l’artista Gio Ross. Spinti da questo successo, i due amici iniziano a pensare ai risvolti che un’esibizione del genere potrebbe avere negli Stati Uniti. Il primo importante passo per il sogno è stata la visita venerdì 18 febbraio della Victoria Libertas di Pesaro e dello storico cestista della nazionale italiana Walter Magnifico, primo giocatore italiano ad entrare nel mirino di una squadra Nba, gli Atlanta Hawks, nel 1986.

“Volevo solo un quadro da mettere a casa”

Se nel futuro ci sono gli Usa, alle origini del sogno “c’è il caso”, spiega al Ducato Sirotti, titolare della Eventour che organizza viaggi oltre l’Atlantico per vedere le partite Nba. L’agente turistico non sapeva quale catena di eventi avrebbe innescato chiedendo all’amico Gio Ross un adattamento dell’autoritratto di Raffaello con la maglia di Kobe Bryant. “Era il 2020, nello stesso anno in cui si celebravano i 500 anni dalla nascita di Raffaello è morto Kobe Byriant, e volevo un quadro in casa mia che ricordasse questi due eventi”.

La prova va bene, così i due amici decidono di andare avanti nella sfida. Nascono così Il pensatore di Auguste Rodin con Michael Jordan, “in chiave esistenziale, dove invece del mondo c’è la palla da basket”, specifica Gio Ross. Seguendo questo spirito, i dipinti seguono l’anima del cestista che ritraggono: “Kevin Garnett era perfetto per Viandante su mare di nebbia perché incarna il romanticismo: non ha vinto tanto ma è stato forse il più grande leader dell’Nba”, continua Sirotti. “Se lui è il più azzeccato, la Monna Lisa con la maglia di Larry Bird è quella che mi piace di più”, conclude.

La tecnica, i dipinti e le opere prime

“Dennis Rodman per paradosso è la Donna di schiena del dadaista Dominique Ingres, dove si uniscono follia e armonia. Infatti è rappresentato con la maglia 10 dei Detroit Pistons, che lo resero famoso e non con la 91 che lo consacrò nei Chicago Bulls. La tecnica, spiega l’artista, è una sorta di collage di generi pittorici e tecniche di computer grafica. “Al centro c’è sempre il dipinto originale- spiega Ross. Lo riporto su un bozzetto digitale con un pennino, e poi aggiungo foto di palle da basket o di canotte, infine ne stravolgo il senso, magari cambiandone la prospettiva”.

I due amici hanno già avviato i contatti con delle gallerie italiane per un’eventuale vendita futura: “Siamo stati contattati anche da Bologna e Milano per visitare la mostra. Certo, è una percentuale irrisoria, ma c’è chi mi ha detto che ha visto Urbino perché c’era la mostra e non il contrario”. Tra gli angeli di Raffaello che ammirano, invece della Madonna, la 32 di Magic Johnson, o la 8 dei Los Angeles Lakers che fa da sfondo al celebre incontro di dita della Creazione di Adamo nella Cappella Sistina, ci sono anche due opere prime. Una si intitola “Le ali di Pegaso” e l’atra “Il re” e per sapere se sono state selezionate per la retrospettiva non resta che visitare l’Art Cafè.

About the Author

Enrico Mascilli Migliorini
Irpino innamorato del mare parlo solo e volentieri di musica. Nasco nel 1994 e mi laureo in Storia con una tesi sulla censura e il primo catalogo dei libri proibiti nella triennale a Firenze. Nella tesi di laurea magistrale a Bologna studio il popolo rom, detto zingaro, diventato parte integrante della mia vita soprattutto grazie al progetto CNR-UE Municipality 4 Roma.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi