Cronaca












Benvenuti nella casa di Giango: “Siamo una comunità particolare, finalmente indipendenti” – FOTO

Un gruppo di persone disabili, ma emancipate. Con l’aiuto di due educatori sbrigano tutte le faccende di casa: chi gestisce i conti. chi pulisce la casa e chi organizza le serate. Un progetto reso possibile dall’impegno delle famiglie e del Comune di Urbino, dopo lo stanziamento dei fondi della legge “Dopo di noi” del 2016, per garantire sostegno alle persone portatrici di handicap, anche dopo la morte dei genitori. Un nuovo modo di interpretare l’assistenza: la creazione di una serie di appartamenti condivisi

LEGGI ANCHE: UNA CASA E UN FUTURO PER I DISABILI GRAVI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi