6000sardine




Sardine cancellate da Facebook, la ‘piazza’ digitale che condiziona il dibattito democratico

La pagina del movimento aperta sul social network è stata chiusa e dopo poche ore riaperta. La causa più verosimile è quella di una pioggia di segnalazioni. Secondo il sociologo Giovanni Boccia Artieri il paradosso è l’attribuzione di “strumento di dibattito pubblico a una piattaforma privata”. Secondo l’avvocato Guido Scorza, esperto di diritto digitale, “non può essere l’algoritmo di una società a decidere cosa può stare online e cosa va rimosso”


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi