canile





Canile Ca’ Lucio, il gestore Bruno Storaci vuole lasciare la struttura

Secondo il titolare dell’azienda che lo gestisce dal 2017 è diventata un’attività antieconomica. Il numero di ospiti a quattro zampe è diminuito di oltre un terzo in tre anni e l’Unione montana (che deciderà sulla chiusura il 19 febbraio) paga due euro per ognuno. C’è l’ipotesi che possano venire spostati in altre strutture nella provincia


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi