ifg urbino






Yuri Rosati al confine ucraino: “Le mamme in fuga stringono i figli per mano, nell’altra la valigia”

Il giornalista di radio Capital, ex allievo dell’Ifg di Urbino, si trova al confine tra Polonia e Ucraina, alla sua prima esperienza con una guerra all’orizzonte: “Prima di partire ero molto preoccupato, sento la responsabilità di raccontare nella maniera più fedele possibile. In mezzo a quelle persone stavo così male che mi veniva da piangere”. Qui ha raccolto le storie dei profughi, quasi solo donne e bambini, che fuggono dalle bombe e dai soldati russi. Ma c’è anche chi torna indietro a combattere, come un camionista che gli ha confidato: “Fino a ieri facevo il camionista, da domani farò il soldato”

GLI INVIATI – Con elmetto e taccuino, così raccontiamo l’invasione russa
DIARIO DALL’UCRAINA – Giorno per giorno il conflitto visto dalla giornalista Iryna Guley
IN EDICOLA – Storie da e per l’Ucraina nel nuovo numero del Ducato




Redazione diffusa per raccontare l’emergenza. La redazione del Ducato saluta Urbino e tutti i suoi lettori

Dalle nostre case, a Urbino, o tornati nei nostri luoghi di residenza, abbiamo continuato fino alla fine a narrare le storie della città e il territorio, in un momento storico segnato dal dramma che ha colpito tutti quanti, noi compresi. Con questo ultimo articolo vi vogliamo raccontare come lavora una redazione di allievi-praticanti al tempo del Coronavirus. Così si conclude l’esperienza del biennio 2018-2020 della Scuola di giornalismo. Grazie a chi in questi due anni ci ha fatto sentire parte importante della vita di questa comunità

IN EDICOLA E ONLINE – L’ultimo numero del Ducato del biennio 2018-2020





Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi