teatro

Teatri, riapertura all’80%. Il direttore di Amat: “Evviva, ma il distanziamento resta un problema”

Gilberto Santini che guida l’Associazione marchigiana attività teatrali, esprime soddisfazione per il parere del Comitato tecnico scientifico, sottolinea però come ancora il metro di distanza obbligatorio “non ci consente di riempire nemmeno il 50% della capienza”. Ma nonostante la pandemia, è soddisfatto delle sperimentazioni di teatro digitale e della risposta del pubblico: “Addirittura più di 3000 persone hanno rinunciato ai rimborsi degli spettacoli, per mostrarci vicinanza e dare un segnale di solidarietà”



Il prof Danese: “Raccontiamo Plauto per ridere di noi stessi”

Colloquio su come si comunica la cultura classica con Mario Roberto Danese. Il professore di Filologia classica all’Università di Urbino e uno dei più grandi studiosi di Plauto in Italia. Gli è stato conferito il premio “Comunicare l’antico” per aver creato i “Ludi plautini sarsinates”, un ciclo di conferenze e spettacoli teatrali che si tiene ogni anno a Sarsina









Urbino teatro urbano: un gallo fa rivivere il teatro del collegio

Un mal di testa costante e un gallo nero, antropomorfo, che è una presenza ingombrante. Un amico e nemico di Luca, il protagonista. In scena, al Teatro La Vela del collegio universitario, per la prima volta in assoluto “Il gallo del mal di testa” di Luca Tazzari. Sul palco la Pallaksch, compagnia tutta marchigiana formata dallo stesso autore e da Giacomo Lilliù, Arianna Primavera e Matteo Principi. Una performance che si iscrive nel quadro del festival Urbino teatro urbano e che è il frutto di una “residenza artistica”, organizzata da Centro teatrale universitario Cesare Questa, che ha permesso agli attori di abitare e provare gratuitamente negli spazi dei collegi universitari.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi