Urbino in maschera per il Carnevale: Mazzaferro vince per i costumi più belli – FOTO – VIDEO

di Marco Ferrari

URBINO – Garibaldini, cappellai matti e quadri ‘viventi’ che sbucano dalle cornici hanno invaso Piazza della Repubblica sabato per il Carnevale di Urbino 2019. Nella sfida tra le contrade, Mazzaferro ha vinto il premio per il gruppo mascherato più bello con i suoi “Alieni”.

La sfilata dei gruppi in maschera comincia a Porta Santa Lucia, dove minacciosi soldati in camicia rossa cantano inni all’Italia e agitano bandiere tricolore: è l’esercito di Garibaldi, interpretato dai ragazzi del liceo Baldi-Laurana, che muove verso la piazza con un cannone in testa e fumogeni verdi bianchi e rossi che si alzano al cielo.

Seguono le “barbie girl” della Torre e gli uomini-lavatrice del Duomo. Più lontano, una Cleopatra indirizza baci al suo Marco Antonio e Asterix e Obelix – della contrade di Gadana e Castelcavallino – sfilano accanto a un gigantesco calderone di pozione magica.

Valbona in tema “Alice nel Paese delle Meraviglie” si fa largo per il corteo, preceduta da un irresistibile Cappellaio matto. Una serie di soggetti di quadri famosi fa capolino sulla scena. Ci sono la Medusa, la Giuditta e persino la ragazza con l’orecchino di perla: è la contrada Hong Kong, col suo tema “capolavori dell’arte”.

E poi i “Campioni” del Monte, gli chef coi lunghi cappelli a cilindro della Piantata e i pupazzi del “Muppet Show” di Lavagine. Chiudono gli aquiloni di San Bernardino e una versione nostrana del Monopoly, “Urbinopoly”, proposta dalla contrada Piansevero.

Le contrade si esibiscono sul palco e, in spalla ai genitori, i bambini si sporgono avanti per gustarsi appieno lo spettacolo. Si canta e si balla per ore, in mezzo alle luci e ai coriandoli. La giornata è un trionfo di musica e colori che fa brillare il centro storico della città ducale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi