Gola del Furlo: massi a rischio di caduta su Flaminia

La gola del Furlo

URBINO, 30 GIU- L’allarme è stato lanciato dai sindaci di Fermignano e Acqualagna:  un masso di dieci tonnellate potrebbe staccarsi dalla parete rocciosa della gola del Furlo, a 80 metri di altezza sopra via Flaminia, che era stata chiusa dai vigili del fuoco già il 23 febbraio dopo una segnalazione di caduta massi.

A questo è seguita una relazione geologica chiesta dal sindaco di Fermignano Emanuele Feduzi e dalla Regione Marche, che ha evidenziato “rischi nell’immediato anche per una lama rocciosa di 70 metri per 10”, si legge sulla pagina Facebook del primo cittadino di Fermignano.

Feduzi e il sindaco di Acqualagna Luca Lisi lunedì avevano segnalato a Marche and Bike di Furlo il pericolo, aggiornando la cittadinanza in un incontro la sera sulle misure prese per la sicurezza.  Tutta l’area del Furlo è stata chiusa e la zona critica è stata recintata con reti da 2,50 metri, che però sono già state rotte e cambiate tre volte.

“Nei prossimi giorni in accordo con le forze dell’ordine sporgeremo denuncia per i danneggiamenti subiti. Insieme al sindaco di Acqualagna chiediamo a tutti di non valicare tali reti messe a protezione e incolumità della gente”, scrive Feduzi su Facebook.

emm

About the Author

Enrico Mascilli Migliorini
Irpino innamorato di Napoli e del mare, parlo solo e volentieri di musica: Leonard Cohen, Tom Waits, David Bowie e, scontato, i Beatles. Nasco nel 1994 e mi laureo in Storia con una tesi sulla censura e il primo catalogo dei libri proibiti nella triennale a Firenze. Nella tesi di laurea magistrale a Bologna ho deciso di studiare il popolo rom, detto zingaro, diventato parte integrante della mia vita soprattutto grazie al progetto CNR-UE Municipality 4 Roma..

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi