Urbino, botte in piazza della Repubblica. Donna aggredita difesa a pugni dal fidanzato

I due uomini che si sono affrontati in piazza della Repubblica
di STEFANO SCIBILIA

URBINO –  “Ti taglio la gola con un coltello e ti sgozzo con la motosega”, gridava l’uomo in piazza della Repubblica con il volto insanguinato, rivolto all’altro, che invece era trattenuto a fatica sotto i portici dalla fidanzata. Questa è solo una delle minacce che rieccheggiavano in piazza della Repubblica di fronte a decine di testimoni. Poco prima i due uomini si erano picchiati a seguito di un diverbio, e non sarebbe finita lì, se non fossero intervenuti prima una guardia giurata e poi Polizia municipale e Carabinieri.

I testimoni riferiscono che tutto ha avuto inizio nel momento in cui Giuliano Federoni, in evidente stato di ebbrezza, si è rivolto con toni alterati alla fidanzata di Tommaso Bellucci (l’identità dei due è stata fornita al Ducato dagli agenti della Municipale). Non è chiaro ancora il motivo del diverbio. La ragazza si è messa in mezzo per dividerli, ma Federoni l’ha presa per i capelli e scaraventata a terra. La ragazza parlando al Ducato, ha ammesso di essere stata lei a sferrare il primo schiaffo perché si sentiva “minacciata” dall’uomo che incombeva su di lei.

A quel punto Bellucci ha reagito, sferrando un pugno all’occhio dell’aggressore, che in un primo momento si è allontanato. Chi ha assistito alla scena, dal bar, racconta al Ducato che Federoni si è passato una mano sul volto, ha visto il sangue e ha fatto dietrofront, con l’intenzione di vendicarsi. Si è diretto verso i tavolini del bar e ha afferrato una sedia di ferro per farsi giustizia. A tentare di fermare Federoni sono intervenuti prima un uomo seduto a un tavolino e un passante, che ha cercato di trattenerlo. Poi una guardia giurata, senza successo.

La tensione ha ripreso vigore, fino a quando i due uomini sono stati interrotti dall’arrivo delle forze dell’ordine, che hanno fermato Federoni mentre ancora aveva la sedia in mano e l’intenzione di fare male. Bellucci e la ragazza sono stati portati all’interno del bar che si affaccia sulla piazza, per contenere la rabbia del fidanzato, anche lui in evidente stato di alterazione. A farne le spese uno dei vigili, che ha ricevuto un colpo alla schiena sferrato con violenza.

Federoni è stato accompagnato a un’ambulanza che lo attendeva in piazza del Mercatale. Gli è stata misurata la pressione e in un secondo momento è stato portato in farmacia dai Carabinieri per curarsi la ferita all’occhio. La coppia, dopo essere rimasta per qualche minuto dentro al bar, ha lasciato il centro di Urbino. Per il momento i Carabinieri non hanno preso alcun provvedimento, mentre la Polizia locale ha dichiarato che solo nel caso in cui uno dei protagonisti della rissa dovesse querelare l’altro si procederà dal punto di vista penale. Allo scontro, come dimostrano le immagini e le testimonianze pubblicate dal Ducato, hanno preso parte tre persone, i due uomini e la ragazza, e potrebbe configurarsi il reato di rissa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e di terze parti maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi